Storia

Tutto inizia nel 2008 con la nascita di mia figlia Stella. “I Bijoux di Stella T.” sono un fantastico esperimento, dove riprendo le fila del mio discorso creativo – interrotto, ahimé, in età giovanile – e mi butto in un’avventura nuova e ricca di soddisfazioni. Adoro le pietre dure, i cristalli Swarovski, ma soprattutto amo sperimentare tecniche diverse e inventare soluzioni sempre nuove per i miei piccoli e preziosi bijoux.

Finalmente, nel febbraio del 2017, ci sono le condizioni per fare sul serio: “La Bottega Liventina” è un progetto ambizioso, che nasce dalle ceneri di un’esperienza artigianale quasi decennale e si proietta verso nuove esaltanti sfide.

“Liventina” si riferisce al fiume Livenza, che si trova nel Nord-Est d’Italia, oltre Venezia e il Piave, in una zona di confine tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Perché dedicare un’attività creativa ad un fiume? Per prima cosa, il fiume in sé ha una carica simbolica fortissima: il fiume ci ricorda che “tutto scorre” e, allo stesso tempo, rimane immutato; è il simbolo della vita, del tempo che passa.

Secondo, perché lungo il fiume Livenza si trovano luoghi ricchi di storia e cultura, bellissimi, spesso un po’ sottovalutati. Questi sono i luoghi che mi ispirano ogni giorno e a cui sono dedicati gli oggetti che realizzo. Il fiume, tuttavia, è solo un punto di partenza, una banchina da cui parte il viaggio verso la trasfigurazione, la ricerca d’altro, di un linguaggio che sia comprensibile a tutti e quindi universale. Il tutto condito da leggerezza e una sana dose di ironia!